Tevere Day. Dalle Mura Aureliane ai muraglioni del Tevere

Le mura Aureliane e i Muraglioni del Tevere sono due grandi infrastrutture che hanno segnato profondamente la storia e l’identità di Roma. Mura e muraglioni, un’opera antica e un’opera moderna, entrambe le opere sono in una condizione di abbandono e di marginalità. Le mura, nonostante il loro straordinario significato culturale, non sono inserite in nessun disegno di valorizzazione, analogamente anche i muraglioni e il fiume esigono da tempo di un reale piano di riqualificazione.

Le mura Aureliane, realizzate tra il 275 e il 279 DC, si sviluppavano per un tratto anche lungo la sponda sinistra del Tevere. Il fiume attraversava il recinto murario, ma nello stesso tempo ne faceva parte. I muraglioni, costruiti tra il 1876 e il 1926 per salvaguardare la città dalle inondazioni hanno separato la città dal suo fiume. La loro potente presenza ricorda oggi il tracciato delle mura Aureliane lungo il Tevere.
In occasione della manifestazione del Tevere Day, Tevereterno e il Comitato delle mura Latine, vogliono ricordare questo legame organizzando una camminata da Porta San Pancrazio a Piazza Tevere, tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, dove si sviluppa il fregio di William Kentridge Triumphs and Laments.

Appuntamento e itinerario
Ore 10,30 a Porta San Pancrazio
Porta San Pancrazio, Accademia Americana, Fontana Acqua Paola, Via di San Pancrazio, Bosco Parrasio, Via Garibaldi, Porta Settimiana, Vicolo del Moroni, Piazza Trilussa, Ponte Sisto, Piazza Tevere (ore 12)

Interventi
Durante il percorso Interverranno: archeologi, urbanisti, architetti, paesaggisti, ingegneri idraulici, storici dell’arte.

A Piazza Tevere (tra le 12 e le 15)
incontro con associazioni, street food con Pizza&Mortazza, musica con Orchestra di musica tradizionale di Testaccio. Piazza Tevere diventa un grande spazio pubblico, luogo d’incontro e di socializzazione, una grande piazza popolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *